In un contesto di sempre maggiore attenzione verso l’innovazione tecnologica, il settore Retail sta diventando sempre più dipendente dallo sviluppo di nuove soluzioni che semplifichino davvero l’esperienza di acquisto dei clienti: un dato significativo in questo senso deriva dal fatto che, negli ultimi quindici anni, i cosiddetti punti vendita cashier-less – quelli cioè all’interno dei quali il consumatore può eseguire la scansione automatica degli articoli attraverso un’app sul proprio smartphone e semplicemente toccare il telefono per pagare e uscire – abbiano registrato un considerevole aumento).
Uno dei vantaggi di queste tecnologie è che la customer experience diventa di maggiore qualità, più efficace e personalizzata: i sistemi self-service anticipano, infatti, i bisogni dei consumatori e fanno risparmiare tempo, permettendo loro di finalizzare subito l’acquisto in piena autonomia. Inoltre, l’utilizzo di soluzioni SCO garantisce ai Retailer un aumento del ROI, migliorando la produttività del negozio. Si stima che nei prossimi anni apriranno sempre più negozi “self-service”: per esempio Amazon ha già in programma di aprire 3.000 punti vendita cashier-less in tutto il mondo entro il 20213, simili a quelli già aperti a Seattle e Chicago.
TopTrade, 25 gennaio 2019

VAI ALL’ARTICOLO