“La prima cosa che balza all’occhio – racconta Donatella Prampolini, presidente di Realco e fresca di nomina al vertice di D.It, cariche che somma alla vicepresidenza nazionale di Confcommercio – è che, mancando quella cultura della cucina fortemente radicata in Italia, le catene sono sbilanciate sul prodotto pronto anche nel reparto ortofrutta. Tutti i reparti sono molto ben curati, l’esposizione è accattivante, mentre l’etichettatura fornisce informazioni molto chiare – anche attraverso diversi colori – per quanto riguarda provenienza, stagionalità e altre indicazioni di primaria importanza”.
ItaliaFruit News, 26 novembre 2019

VAI ALL’ARTICOLO