L’apocalisse può attendere

Negli Usa si parla ormai di Retail Apocalypse, con diverse miglia­ia di negozi chiusi, e la relativa messa in ginocchio dei centri com­merciali che li ospitano. Ma basta fare un giro nelle città italiane per rendersi conto delle decine di locali sfitti e con un turnover molto veloce, soprattutto tra i negozi più piccoli: secondo Con­fesercenti sono stati oltre 90 mila esercizi commerciali chiusi dal 2016 al 2017, altri 20 mila si stima lo abbiano fatto nel 2018. Se non è un’apocalisse questa, poco ci manca. Eppure, a fronte di un set­tore in crisi profonda, c’è chi invece crede nel retail, profonden­do investimenti e non poche risorse. Vedi il gruppo tedesco Dou­glas, catena al dettaglio leader in Europa nel settore dei prodotti per la bellezza, presente con i suoi 2.500 negozi in 19 Paesi. Solo in Italia sono oltre 560, per una forza lavoro che conta circa 3 mila dipendenti e un fatturato che quest’anno dovrebbe chiudersi in­torno ai 450 milioni di euro.
Business People, 19 dicembre 2018

VAI ALL’ARTICOLO
2019-01-07T11:44:31+00:00By |Retail News|0 Comments