La situazione nel retail europeo e statunitense migliora e Moody’s porta l’outlook da negativo a stabile, con le cautele del caso.
Per quanto riguarda l’Europa, il cambio di prospettiva riflette le aspettative di Moody’s Investors Service, per il quale nei prossimi mesi le condizioni dovrebbero migliorare nel segmento non-food. Tuttavia i margini di profitto resteranno ristretti, dal momento che il retail tradizionale taglierà i prezzi per mantenere i consumatori e la concorrenza si intensificherà. Il commercio al dettaglio specializzato sarà comunque di nuovo in grado di migliorare i margini.
[tratto da FashionMagazine, 20 ottobre 2020]

VAI ALL’ARTICOLO