Non è azzardato affermare che il consumatore cinese è il più evoluto e informato del terzo millennio. E non solo perchè l’e-commerce nel 2018 ha raggiunto la cifra record di mille miliardi di euro (raddoppiata dal 2015), ma anche perchè i web shopper cinesi sono 750 milioni in crescita del 12% sul 2017. Di questi l’84% utilizza lo smartphone per acquistare online, il rimanente 16% il pc.
La Cina è il primo mercato a livello ecommerce b2c al mondo con il 40% del valore globale. Si stima che la digital economy generi il 30% del Pil cinese. Tuttavia, nonostante la sua attrattività, la Cina rimane un mercato ecommerce complesso: vendere in Cina comporta investimenti e costi ingenti, indipendentemente dalla piattaforma scelta e dal settore merceologico. Una strategia di export digitale di successo passa dalla corretta configurazione di una serie di aree chiave.
Affari Italiani, 28 giugno 2019

VAI ALL’ARTICOLO